Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Campagna di monitoraggio sulla qualità dell'aria a Zollino

Pubblichiamo la relazione elaborata dal Centro Regionale Aria della Direzione Scientifica di Arpa Puglia sulla base del monitoraggio effettuato con mezzo mobile, dal 16.06.2017 al 30.08.2017, presso l'area della ex scuola media, a ridosso della sopraelevata della S.S. 16.

Dettagli della notizia

Il laboratorio mobile è dotato di analizzatori automatici per il campionamento e la misura in continuo di vari
inquinanti chimici individuati dalla normativa vigente in materia; nel dettaglio sono stati monitorati:
monossido di carbonio (CO), ossidi di azoto (NOx), biossido di zolfo (SO2), ozono (O3), benzene, PM10 e
PM2.5, IPA totali e idrogeno solforato (H2S).

Detto campionamento ha tenuto conto dei seguenti parametri meteorologici: temperatura (°C), Direzione Vento Globale (DVG), Velocità Vento (VV, m/s), Umidità relativa (%), Pressione atmosferica (mbar), Pioggia (mm).

Di seguito le CONCLUSIONI:

"La campagna è stata richiesta ad Arpa dal Comune di Zollino (LE) e rientra nell’ambito della programmazione
delle attività di monitoraggio della qualità dell’aria di Arpa Puglia che si è avvalsa di un laboratorio mobile in
dotazione al Centro regionale Aria. Il 16/06/2017 è stato dato effettivo avvio alla campagna che si è
conclusa il 29/08/17, per una durata complessiva di 75 giorni.
Si fa presente che a circa 6 km in direzione SO rispetto al Comune di Zollino è presente una realtà industriale
attiva nella produzione di cemento (COLACEM); il mezzo mobile era collocato, quindi, a Nord Est rispetto alla
Colacem. La campagna veniva richiesta ad Arpa dal Comune di Zollino (LE), che nella nota del 02/01/17
(prot. Arpa n. 479 del 04/01/17) comunicava come “le vicine emissioni dovute al traffico della SS16
costituiscono la fonte che desta preoccupazioni.” L’obiettivo è stato quello, quindi, di monitorare la qualità
dell’aria e, in particolare, il possibile contributo del traffico veicolare.
Relativamente ai parametri misurati col mezzo, non sono state registrate criticità da segnalare, tutti i livelli
misurati hanno rispettato i limiti previsti dalla normativa di riferimento D.Lgs. 155/2010 ad eccezione dell’O3
che, comunque, presenta andamento tipico del periodo primavera/estate, dovuto alle elevate temperature.
Si è riscontrata una buona correlazione (C=0,79) tra gli inquinanti IPA TOT e NO2 facendo pensare che vi sia
una sorgente comune, verosimilmente dovuta al traffico veicolare."

Parole chiave

Ambiente | Aria | ARPA | Qualità | Salute | Zollino

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina