Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

LiberArte - 25 aprile - Zollino

In occasione del 25 aprile, il Comune di Zollino propone la seconda edizione di LiberArte, iniziativa dedicata all’arte e al suo indissolubile legame con la libertà, e alla riflessione sui valori che hanno ispirato la Resistenza e sulla loro declinazione nel contesto attuale, sulla necessità di contrastare nuove forme di dittatura, di fascismo, l’intolleranza, l’ingiustizia e l’emarginazione sociale, il razzismo e le discriminazioni...“Enna Polemìsome, ma ja ti’ llibertà” (bisogna pur lottare ma per la libertà) è lo slogan grico della manifestazione, tratto dalla nota canzone popolare “O pillo pillo pì”.

Dettagli della notizia

Il programma prevede, a partire dalle ore 17.00, laboratori creativi per bambini e, a seguire, delle letture da parte degli alunni della scuola media di Zollino e una serite di interventi che porteranno testimonianze di azioni "resistenti" sul territorio. Tra questi: Fabio De Nardis per il CSOA Terra Rossa; Luca Ruberti per l'ANPI Lecce; Katia Lotteria per la Rete Antirazzista Salento.

Momento importante dell'appuntamento zollinese sarà poi, alle 19.30, la presentazione del libro"Alla periferia dell'impero. Viaggio fotografico nel Salento del ventennio" di Roberta Pappadà (Edizioni Kurumuny). Oltre all'autrice interverranno: Aldo Muciaccia (collaboratore istituto per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea); Alessandro Natalini (docente di storia).

In chiusura, alle ore 20.30, la proiezione di alcuni videoclip realizzati dai BeHashtag.
È con "Feriscimi", brano di Salvatore Cafiero che i giovani ragazzi zollinesi e non della BeHashtag, iniziano a cimentarsi nella realizzazione di videoclip musicali di artisti rinomati, come anche i Crifiu con il brano "Ora et labora", trattando argomenti e problematiche di carattere sociale, per arrivare ai Sud Sound System, con l'uscita del videoclip del brano "La megghiu medicina", ispirato al tema della danza usata proprio come "medicina", che verrà presentato in anteprima assoluta proprio nel corso della serata.

LiberArte sarà anche animata da incursioni musicali a tema con Emanuele Licci, Massimo Donno, Rocco De Santis, Palmiro Durante e tanti altri artisti salentini...

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina