Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Disegnare con le parole - Nabil a Zollino

Il Comune di Zollino, nell'ambito della programmazione del Centro Musicale Transfrontaliero, organizza per giovedì 9 giugno 2016, ore 21.00, presso l'Auditorium Tondi, "Disegnare con le parole", un reading artistico dei versi del grande poeta siriano Niza Qabbani con le voci  di Nabil Bey e Massimo Colazzo ed i video di Carlo Mazzotta.

Dettagli della notizia

“Disegnare con le parole” è un progetto che nasce da un'idea di Nabil Bey (Nabil Salameh) e Massimo Colazzo, con la collaborazione di Carlo Mazzotta.
Le letture sono tratte dall’antologia “Le mie poesie più belle”, una selezione a cura dello stesso poeta e tradotta per la prima volta in italiano da Nabil Bey (voce e autore dei Radiodervish) e Silvia Moresi (studiosa arabista e docente di lingua araba), uscito il 30 aprile in Italia per i tipi di Jouvence.
Amore, sesso e liberazione della donna sono gli argomenti principali delle poesie di Nizar Qabbani, uno dei più importanti e famosi poeti arabi contemporanei, ma ancora quasi sconosciuto in Italia.
Una cornice musicale, ambientazioni sonore e un’installazione video a cura di Carlo Mazzotta accompagnano la lettura, facendo da ricamo emozionale ai versi del poeta siriano e creando un’atmosfera avvolgente e suggestiva per lo spettatore.
La dualità narrativa conduce l’ascoltatore dapprima dentro i suoni originali delle poesie di Qabbani, riportando in scena il loro suono autentico attraverso la musicalità dei versi declamati in arabo da Nabil, per poi svelare il mistero e scoprire pian piano le immagini disegnate dal poeta con le parole, quando gli stessi versi riprenderanno forma in italiano nelle vibrazioni della voce di Massimo Colazzo.
“Disegnare con le parole” è una lettura a due voci che fonde il suono primitivo delle parole di Qabbani e il senso delle stesse. Il suono che accarezza il cuore e il senso che inebria le mente.
L'illustrazione è di Maria Teresa De Palma alla quale vanno i nostri ringraziamenti.

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina